F8 2017 Facebook Developer Conference





L’F8 è il punto di riferimento per i programmatori di app FB. Quest’anno sono stato tra i pochi selezionati ad avere un biglietto gratuito da Facebook e ne ho approfittato per un viaggio in Silicon Valley.

Quello di quest’anno è stato  uno dei migliori eventi a cui abbia assistito in questi ultimi anni. Sia per l’organizzazione che per le novità che ho ascoltato.

L’evento clou ovviamente è stato il pitch di Mark, dove ha fatto una panoramica su quello che avrebbero lanciato nei giorni a seguire.

Prima di tutto si è capito (ma già da qualche anno) quanto FB voglia dominare il mondo della realtà virtuale e quanto voglia contribuire con i suoi strumenti a farlo.

Il lancio di Facebook Space per Oculus Rift è la prova concreta. Una second life con un’ integrazione con il mondo reale davvero interessante.
E’ già possibile creare il proprio avatar, ed interagire con le altre persone con gesti, come strette di mano e cosi via. E’ possibile effettuare chiamate skype col “mondo esterno” e gli altri vedranno il nostro avatar che mima il nostro comportamento.
Facebook ha affermato che ad oggi sono all’1% del loro percorso in questo campo e nei prossimi 5 anni ne vedremo delle belle.. immagino grazie a visori più leggeri ed applicazioni più immersive, oltre che con l’aggiunta della realtà aumentata.

La realtà aumentata è stata il secondo punto che mi ha sorpreso. Ora la camera di Messenger 2  (lanciato il giorno stesso dell’evento) è predisposta all’AR , ed è eccezionale. A parte gli effettini stile snapchat, ormai grazie anche al lancio (terzo punto di sorpresa) di Caffe2 che permette di portare il deep learning direttamente sugli smartphone, l’applicazione effettua calcoli avanzati in 3d sull’immagine e grazie ad algoritmi di deep learning permette effetti da paura.
E’ possibile individuare gli oggetti automaticamente nello spazio. Per esempio, si può riempire d’acqua una stanza..duplicare oggetti e cosi via..
Ovviamente, non solo grafica, grazie ai BOT, messenger sembra diventare sempre più il web, grazie al lancio delle chat extensions, ora nelle chat sarà possibile integrare le apps sempre più in maniera trasparente ( ed invasiva).
Per esempio se due utenti stanno parlando di andare a cinema, il sistema potrebbe indicare i film disponibili in zona e  permettere l’acquisto dei biglietti, senza mai lasciare la chat.

La cosa ancora più interessante sono gli strumenti che FB mette a disposizione gratuitamente, proprio per permettere agli sviluppatori di contribuire a questo grosso cambiamento , ovvero l’immersione nel 3D.

Oltre alla libreria per il deep learning Caffe2+, ha lanciato AR Studio che permette di creare gli effetti per messenger camera , ha riscritto React per essere più veloce e performante e irrobustito React VR, il framework per costruire applicazione per il mondo VR .

Non per nulla hanno regalato ad ogni partecipante una camera HD Giroptic IO..
che collegandosi con uno smartphone riesce a realizzare foto e video a 360° .

Seguimi su twitter : @ironico

Leave a Reply

  

  

  

Per essere informato sui miei contenuti - Email: