Tredici trucchi per rendere più veloce il caricamento di una pagina web 2





Un recente sondaggio mostra che normalmente un visitatore abbandona un sito che impiega più di 4 secondi per caricarsi. Quindi ecco una lista di tredici ‘trucchi’ per rendere una pagina più veloce.

  1. Spostare il codice css all’interno del tag <style> in un file esterno. In questo modo il foglio di stile viene caricato una sola volta e non ad ogni chiamata della pagina html.
  2. Evitare di includere i filmati Flash o oggetti quicktime che vengono eseguiti automaticamente quando la pagina è caricata.
  3. Se la pagina ha codice javascript, spostare il codice in un file esterno (anch’esso verrà caricato una sola volta)
  4. Evitare pagine molto lunghe. Dividerle in più pagine (utile anche per i motori di ricerca)
  5. Evitare foto molto pesanti. Se sono necessarie tagliarle in più foto piccole. In caso di immagini molto ampie utilizzare Zoomify (le foto vengono caricate dinamicamente tramite un applicazione flash, inoltre è disponibile con un plugin per photoshop)
  6. Evitare pacchianate inutili tipo Blog Chats, gadgets, widget del tempo a meno che non siano indispensabili…
  7. Inserire per ogni immagine nel tag <img> gli attributi per l’ampiezza (width) e la lunghezza(height). In questo modo il browser conosce in anticipo come mostrarle prima ancora di caricarle.
  8. Comprimere ogni immagine utilizzando phottoshop o un software di grafico gratuito (es. irfanview) . Per immagini jpeg il 60% del livello di compressione potrebbe essere sufficiente.
  9. Pulire il tuo codice manualmente. DreamWeaver, Frontpage o altri software inseriscono tag inutili. Aprire con un editore semplice (anche notepad) e cancellare il codice superfluo.
  10. Evitare il più possibile tabelle e specialmende le tabelle annidate. Utilizzare i layer css al loro posto. Utilizzare le tabelle solo per mostrare dati.

Trucchi Avanzati utilizzando php.

11: Comprimere la pagina html

Rinominare il file .html in un file .php ed aggiungere questa riga all’inizio
<?php ob_start(“ob_gzhandler”); ?>
12: Comprimere i fogli di stile css
Rinominare il foglio di stile .css in un file .php (esempio : style.css in style.php) e aggiungere il seguente codice

<?php
ob_start (“ob_gzhandler”);
header (“content-type: text/css; charset: UTF-8”);
header (“cache-control: must-revalidate”);
$offset = 60 * 60;
$expire = “expires: ” . gmdate (“D, d M Y H:i:s”, time() + $offset) . ” GMT”;
header ($expire);
?>

questo comprimera anche il file css. Non dimenticare di aggiornare i collegamenti al foglio di stile all’interno della vostra pagina



13:
Comprime i file javascript

Stesso discorso del trucco precedente. Rinominare i file .js in .php ed aggiungere il seguente codice
<?php
ob_start (“ob_gzhandler”);
header (“content-type: text/javascript; charset: UTF-8”);
header (“cache-control: must-revalidate”);
$offset = 60 * 60;
$expire = “expires: ” . gmdate (“D, d M Y H:i:s”, time() + $offset) . ” GMT”;
header ($expire);
?>

via: Digital Ispiration

Seguimi su twitter : @ironico

2 thoughts on “Tredici trucchi per rendere più veloce il caricamento di una pagina web

  1. Reply Gennaro Varriale gen 3,2011 09:51

    Senza dubbio e sfruttare la cache del browser con gli ETag è una di queste.
    Non saprei dirti dove trovare info in italiano, ma penso che google abbia sempre una risposta ;)

  2. Reply Sebastian gen 3,2011 05:34

    Utile, purtroppo questi trucchetti sono adeguati solo all’anno in cui hai fatto il post (2007). Ci sono tante altre cose che si possono fare…
    Conosci gli ETag? E se si, sai dove posso trovare informazioni molto approfondite in italiano? :)

Leave a Reply

  

  

  

Login with:
Powered by Sociable!

Per essere informato sui miei contenuti - Email: